Estate 2017 … il Passo Sella Chiude

by / 5 Comments / 2493 View / 11 settembre 2016

Dopo anni di discussione sulla chiusura dei passi dolomitici, oggi sui giornali locali arriva la notizia dell’accordo preso tra la provincia di Trento e quella di Bolzano per la chiusura del Passo Sella per 10 giorni nell’estate del 2017

Panorama mozzafiato, paesaggio stupendo, Dolomiti di una bellezza unica … tutto questo vi viene offerto dal passo Sella, ma voi turisti che arrivate sulle Dolomiti nell’estate 2017 potete anche scordarvi di vederlo, visto che il passo Sella rimane chiuso!

Ecco è più o meno questo il messaggio di marketing che mi viene in mente per la prossima stagione estiva per le Dolomiti della Val di Fassa e Val Gardena. Un po’ contraddittorio rispetto a quello che si è fatto finora, non vi pare? Facciamo un passo indietro e vediamo di capire qual è il problema.

Da diversi anni ormai, in piena estate, puntuale come la notizia del solleone in riviera romagnola, arrivava la notizia che sui passi dolomitici c’è traffico e che è insostenibile vedere un serpentone di automobili tra i tornanti delle stupende Dolomiti del Sella, Pordoi e Gardena. Da un punto di vista paesaggistico ed ambientale la rimostranza non fa una piega, ma da un punto di vista turistico l’obiezione si scontra con la realtà … ovvero che le valli dolomitiche sono fondate sul turismo e che nei 365 giorni dell’anno si fa di tutto per richiamare turisti sulle Dolomiti e che le attività legate al turismo sono veramente tantissime. E’ come dire: venite a Parigi, ma state alla larga dalla Torre Eiffel perché potrebbe essere pericoloso, venite a Roma, ma non andate al Colosseo perché vi potrebbero aggredire, venite a Rimini, ma non andate in spiaggia perché c’è troppa gente. Ecco il messaggio suona proprio così: venite sulle Dolomiti, ma non salite al Passo Sella perché è troppo pieno di auto, quindi lo chiudiamo. Altra osservazione che faccio è per chi sui passi ci deve passare per lavoro (o ci lavora proprio), chi ci deve passare perché unica strada di collegamento tra le valli dolomitiche … che facciamo ci lamentiamo che certi passi sono chiusi in inverno per pericolo valanghe, quindi spendiamo milioni in opere per metterle in sicurezza, ma poi in estate chiudiamo altri passi perché ci sono troppe macchine? E chi non rinuncia per spostarsi da A a B cerca quindi una via alternativa verso un altro passo, non intasa anche quel passo? Non vi sembra contraddittorio?

Attenzione, io non sono antiambientalista ed anche a me fa piacere vivere in una natura incontaminata, ma per i solo 30 giorni contestati (che spesso sono anche meno), vogliamo davvero impedire alle persone di poter salire fino al Sella per ammirare le nostre splendide Dolomiti? Persone che hanno scelto le località turistiche soltanto per vedere le Dolomiti e noi glielo impediamo? I giornali locali si fanno forza su un sondaggio condotto tra i loro lettori che per il 70% sono per la chiusura dei passi. Ma invece di chiedere soltanto ai Trentini, avete provato a chiedere ai locali, a chi lavora sui passi e soprattutto ai turisti che sono sui passi cosa ne pensano? Sul FassaForum avevamo più volte affrontato l’argomento ed avevo avviato più volte un sondaggio, non solo numerico, ma anche d’opinione. Anche se non avevamo superato i 100 voti, si è comunque trattato di un’opinione di persone che le Dolomiti le amava, di persone che sulle Dolomiti ci vengono da anni da varie parti del nostro paese. Ebbene sì, oltre il 90% era contrario a qualsiasi restrizione, pedaggio o peggio ancora chiusura. Molti addirittura, in caso di chiusura o pedaggio, avrebbero rivolto altrove il loro interesse per le loro vacanze estive. Proprio il terzo tornante prima del Passo Sella è diventato famoso all’interno del nostro forum perchè a giudizio di tutti è uno dei punti panoramici più belli della Val di Fassa, raggiungibile poi facilmente da chiunque, anche chi non ha capacità escursionistiche o ciclistiche molto avanzate.

Quindi che fare? Diciamo che le soluzioni non sono semplici da trovare: si tratta di un cambiamento della mentalità turistica. Ma invece di chiudere i passi nel 2017 perché non si inizia ad aprire un tavolo di confronto, di studio, per cercare soluzione, iniziare da un sondaggio tra i turisti, specie quelli in colonna già in fondovalle da Moena verso Canazei per capire da dove vengono, dove stanno andando, dove alloggiano, che cosa ne pensano del traffico e cosa sono disposti a fare per evitarlo. Sicuramente si scoprirà che molti provengono dalle città, dove code di quel tipo o molto peggio, le affrontano quotidianamente per andare al lavoro. Un’idea potrebbe essere incentivare il cliente a lasciare l’automobile parcheggiata in albergo per tutta la settimana per esempio. Insomma un confronto costruttivo è sicuramente meglio che scelte distruttive … specie se parliamo di economia. Ah, ancora una cosa … la mia è una semplice opinione …

P.S.
Ammettiamo che la soluzione sia anche buona, ma con 10 giorni di chiusura cosa risolviamo?

5 Comment

  1. Sono d accordo con Lei. Il passo sella come gli altri passi sono un po’ intasati dal 10 al 20 agosto poi poco o più nulla ….. e in quei giorni vietiamo accesso alle auto ??? Io vado in vacanza a selva dal 1980 e a dire la verità uso quasi esclusivamente i bus che di solito sono strapieni. Immagino il delirio durante prossimo agosto. E poi che dire dei rifugi che rimarranno deserti??

    • Proprio ieri, nell’assemblea annuale dell’APT gli albergatori si sono lamentati e sono stati molto critici con il progetto … in primis perché non interpellati. Nessuno ha chiesto a loro un parere e le decisioni sono state solo politiche, fatte in un comodo palazzo a Trento a 100 km dai passi, senza conoscere la realtà e come si vive qui in estate. Qui l’articolo uscito oggi sull’Adige: http://www.ladige.it/territori/fiemme-fassa/2017/05/24/passi-chiusi-rifugisti-polemici

  2. Adesso che siamo al 14 luglio con alle spalle le prime due giornate di chiusura, iniziano ad arrivare pareri, lamentele, confronti, articoli e quant’altro … ve ne posto un po’ in modo che potete farvi un’idea più ampia del problema:

  3. Altro articolo di Jacobo Bernard sulla chiusura del Passo con i primi dati: http://www.unsertirol24.com/2017/07/12/dolomites-vives-al-via-i-green-days-sul-passo-sella/

  4. Oggi, giunti al termine della sperimentazione del passo Sella Chiuso ho scritto un nuovo articolo … http://www.antonsessa.com/passo-sella-chiuso/

Your Commment

Email (will not be published)

quattro × cinque =