Comunicare con Twitter

by / 1 Comment / 100 View / 12 Marzo 2013

Con questo articolo inizio una rassegna sui Social Network. Ho infatti notato che l’uso dei Social Network qui in Val di Fassa, a parte Facebook, è ancora poco diffuso, se poi analizziamo l’uso aziendale e/o promozionale, le percentuali scendono drasticamente, per annullarsi quasi del tutto su alcuni Social meno diffusi. Manca la mentalità Social, ma credo sia così in tutte le realtà piccole e locali, lontane dalle città.
Iniziamo quindi a parlare dei Social Network ed inizio da Twitter (pensavate che iniziassi da Facebook vero? ).

Perchè inizio da Twitter e non da facebook? Perchè Twitter è diverso, solitamente lo frequenta chi non frequenta facebook, anche se spesso questa relazione non è sempre valida. Perchè Twitter in un primo momento può spiazzare, ma capiti i meccanismi che lo regolano è di una semplicità unica, ma anche di una potenza senza uguali. Perchè Twitter è un po’ controcorrente rispetto agli altri Social Network, perchè Twitter può appassionare anche i più scettici ed i meno social, perchè secondo me il futuro è Twitter! La potenza di Twitter sta nella rapida e capillare diffusione delle notizie. Tutte le news passano da Tweeter prima di giungere ai telegiornali. Si è visto anche con gli ultimi eventi (terremoti, Papa, meteorite, ecc…).

Quindi iniziamo dalla sua definizione e nascita.
Twitter è quindi un social network, ma è anche chiamato un “microblogging” che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo con una lunghezza massima di 140 caratteri. I messaggi possono essere inseriti direttamente sul sito (una volta effettuato il login) oppure tramite applicazioni da installare sugli smartphone.

Il nome “Twitter” deriva dal verbo inglese to tweet che significa “cinguettare” ed i tweet contengono esattamente 140 caratteri. Gli aggiornamenti sono mostrati nella pagina di profilo dell’utente e comunicati agli utenti che si sono registrati per riceverli. Twitter è nato nel 2006 e nel 2012 ha raggiunto i 500 milioni di iscritti e 200 milioni di utenti attivi.

Gli utenti sono etichettati con il simbolo che solitamente trovate nelle e-mail, ma non c’entra nulla con l’e-mail (@). I messaggi possono essere etichettati con l’uso di uno o più hashtag: parole o combinazioni di parole concatenate precedute dal simbolo cancelletto (#). Etichettando un messaggio con un hashtag si crea un collegamento ipertestuale a tutti i messaggi recenti che citano lo stesso hashtag.

Per prima cosa occorre registrarsi e scegliere un nome utente. Un mio consiglio, scegliete se possibile un nome che vi identifichi. Il concetto che si sta diffondendo nei vari Social è esattamente quello che per anni predico sul forum: la personalizzazione di un proprio account con nome ed un avatar che vi ritrae aumenta la credibilità e la fiducia di chi scrive. Questo lo dico da anni, prima ancora della nascita di facebook e twitter.

Una volta iscritti dovete scegliere chi seguire, amici, personaggi famosi, testate giornalistiche, semplicemente persone che scrivono qualcosa che vi possa interessare.
A questo punto mi fermo per oggi, fate questi primi passaggi e poi vediamo come scrivere, cosa scrivere, come aumentare il numero dei follower (ovvero quelli che poi seguiranno voi).

Fatemi sapere come va …

One Comment

  1. Ecco il link per vedere tutti i tweet nel mondo in tempo reale … quasi inutile, ma molto bello 🙂
    http://tweetping.net/

Your Commment

Email (will not be published)

10 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.