Le Terme Euganee e l’Hotel Fantasma

by / 0 Comments / 471 View / 13 Novembre 2013

Oggi vi parlo dell’Hotel Fantasma! No, non è un albergo infestato dagli spiriti, tutt’altro :-).

Il tutto inizia la settimana scorsa, alla ricerca di un alloggio per un week-end di relax in un albergo alle Terme di Abano, il principale centro delle Terme Euganee a 10 km a sud di Padova. Per chi non lo sapesse, anzi ho appurato che molti del luogo non lo sanno, è non soltanto la località termale più estesa d’Italia, ma la più grande dell’Europa e la città di Abano la più grande città termale del mondo. Le acque del bacino termale di Abano e Montegrotto appartengono alla categoria delle acque sotterranee profonde. L’unicità di queste acque termali nasce dal lungo viaggio che devono percorrere per arrivare alle Terme Euganee. L’acqua proviene dai bacini dei Monti Lessini, nelle Prealpi, e defluisce nel sottosuolo attraverso la roccia calcarea arrivando fino ad una profondità di 2000-3000 metri. L’acqua viene trattenuta ad alta temperatura e a forte pressione per un percorso di circa 80 chilometri durante un periodo medio di 25/30 anni. Lungo il percorso l’acqua si arricchisce di sali minerali ed infine arriva agli stabilimenti termali del bacino euganeo dove sgorga alla temperatura di 87 °C. L’acqua viene successivamente raffreddata nelle vasche di raffreddamento prima di essere immessa nelle piscine delle strutture alberghiere. Gli alberghi presenti ad Abano sono numerosi e sono spesso grandi edifici e tutti con la propria struttura termale.

Conoscendo già un po’ la cittadina di Abano e le sue strutture alberghiere, la ricerca di un hotel è stata in parte facilitata da questo, ma ho voluto di proposito approfondire le ricerche, usando tutti i principali siti web e motori di ricerca quali booking.com, tripadvisor, Google, ecc.. La ricerca è caduta su un albergo che d’ora in poi chiamerò l’Hotel Fantasma ed a breve vi spiego perché. Il sito dell’Hotel Fantasma è pessimo, uno dei peggiori mai visti, nonostante le quattro stelle della struttura, con quasi totale assenza di fotografie a meno di alcuni scatti stile anni ’70. Ma nonostante ciò ho voluto provare, non tanto convinto dal sito, anzi, ma da due osservazioni: da Google Maps, ovvero la visione dall’alto della piscina e soprattutto dalle buone recensioni su Tripadvisor (su booking la struttura non era presente). Contattando l’albergo di persona con la classica e-mail, in breve tempo ho concluso la prenotazione (senza caparra o altra conferma, soltanto via e-mail). E fin qui quasi normale. Ai miei occhi l’Hotel Fantasma è però apparso molto più bello di quanto visibile dal sito, anzi il sito stesso svilisce la sua reale visione. Ho anche realizzato al volo qualche scatto, di gran lunga superiore agli scatti che si trovano sul sito. Piscina molto grande e bella, molto pulito, camera ampia, sala, Hall e tutto, ovvero un bell’albergo, da consigliare senza ombra di dubbio.

IMG_5588Convinto di fare in seguito una bella recensione su Tripadvisor, ho però notato un cartello nella Hall dell’albergo che mi hanno fatto letteralmente cadere le braccia. Il cartello che allego qui recita così: FAKE non siamo noi! Per favore NON lasciate commenti, recensioni o fotografie su siti come Expedia, Tripadvisor, Paesi On-Line, Holydaycheck … non abbiamo sottoscritto alcun contatto con queste società e non riuscirete quindi a contattarci o a prenotare al nostro Hotel.

L’Hotel non ha un sito da definire neanche lontanamente accettabile, non è associato con alcuna OTA e non vuole che nessuno ne parli, quando il sito di recensioni (ripeto peraltro buone) è stato praticamente l’unico a convincermi di prenotare. Come non definirlo se non un Hotel Fantasma … eh si, non posso neanche citarlo e dirvi che albergo è, visto che non gradiscono …

P.S. Ironia della sorte … mentre ero in relax in piscina stavo leggendo il libro “Turismo e Reput’azione” – Online reputation management per imprese ricettive, ristoranti e destinazioni turistiche 🙂

 

Your Commment

Email (will not be published)

4 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.